Il Piccolo Babbo Natale

Pubblicato il
Consigliato
Argomenti
Il Piccolo Babbo Natale
Autore
Anu Stohner
Illustratore
Henrike Wilson
Casa Editrice
Emme edizioni
Collana
Album
Anno prima edizione
2002
Pagine
32
ISBN
9788860798138

Era il più piccolo dei Babbi Natale. E per questo motivo veniva sempre lasciato indietro. Alla sera della vigilia, quando i Babbi Natale consegnano i doni a tutti i bambini del mondo, il Piccolo Babbo Natale doveva restare a casa. Che tristezza non poter portare i regali ai bimbi! Ma quest’anno…

Il più piccolo e il più entusiasta

“Lontano lontano, nel profondo Nord, dove la neve comincia a cadere quando da noi è ancora estate, ben nascosto tra gli alberi, c’è il villaggio dei Babbi Natale. Lì abitava, tanto tempo fa, un Piccolo Babbo Natale, sempre impaziente di mettersi all’opera”. Comincia così questa bella fiaba, originale e poetica. Il Piccolo Babbo Natale era sempre il primo a preparare l’albero di Natale, a pulire la slitta, a lucidare gli stivali. E non solo. Quando gli altri Babbi Natale non avevano ancora deciso cosa portare ai bambini, lui aveva già preparato e impacchettato tutti i doni. Insomma, era un piccolo Babbo Natale davvero entusiasta e meritevole. Purtroppo però…

Magari l’anno prossimo!

Ogni anno, al momento di partire per la consegna del doni, lui veniva escluso. A volte anche in modo sgarbato!

“I bambini si rotolerebbero dalle risate” esclamò infatti un Babbo Natale giovane e insolente. “Se solo lo vedessero” rise un altro. “Su quel ridicolo slittino!” lo prese in giro un altro ancora.

Non c’è che dire, ispirano proprio antipatia quegli apprendisti Babbi Natali alti e forti, ma scortesi e insensibili. Non per niente – si legge nella storia – poco ci mancava che il Grande Babbo Natale (quello vero) li lasciasse tutti a casa.

Prima di partire con la slitta, Babbo Natale salutò il Piccolo Babbo Natale regalandogli un po’ di speranza: “Magari l’anno prossimo ti porteremo con noi”. Ma il Piccolo Babbo Natale ormai non ci credeva più…

Ma la notte di Natale…

Poi accadde che quella notte, il Piccolo Babbo Natale, solo e triste, andò nel bosco e sentì gli animali che si lamentavano perchè nessuno aveva mai pensato di fare un regalo anche a loro. Il Piccolo Babbo Natale non perse tempo, corse a casa, si vestì di tutto punto, mise i regali sulla slitta e si incamminò…

Vi lasciamo scoprire il bel lieto fine direttamente dalle pagine di questo libro, pubblicato per la prima volta nel 2002, ma ristampato più e più volte fino a quest’anno, per far sognare tanti bambini.

La poesia del Natale tra parole e immagini

I racconti e le fiabe a tema natalizio sono davvero tante, alcune bellissime. Abbiamo scelto questo volume per la delicatezza della storia narrata, per il bel messaggio offerto ai piccoli lettori – anche la creatura più piccola può fare grandi cose! – e per le illustrazioni suggestive.

Se vi affezionerete al Piccolo Babbo Natale, segnaliamo che c’è un altro volume che racconta le sue avventure, intitolato “Le più belle avventure del piccolo Babbo Natale” (Emme edizioni, 2012). Esistono altri due titoli dedicato a questo simpatico Babbo Natale (“Il Piccolo Babbo Natale va in città” e “Il Piccolo Babbo Natale diventa grande”) ma sono più datati e ormai difficilmente reperibili.

Il Piccolo Babbo Natale è una storia semplice e comprensibile anche per i più piccini, ma – un po’ come il suo protagonista – custodisce un cuore grande, un messaggio importante, che ben si sposa con la magia del Natale.

Segnala Evento - Luogo

Torinobimbi.it pubblica le iniziative di chi aderisce al portale. Puoi aderire a Torinobimbi.it e segnalare eventi, corsi, feste, manifestazioni, estate ragazzi.

Contattaci per avere informazioni sulle modalità di adesione.
Se non hai ancora sottoscritto l'adesione puoi segnalarci comunque la tua iniziativa, la pubblicheremo a nostra discrezione.