GAM – Galleria civica d’Arte Moderna e Contemporanea

Indirizzi Utili
Indirizzo
via Magenta 31, 10128 Torino (TO)
Telefono
011/4429518
E-mail
gam@fondazionetorinomusei.it
URL
www.gamtorino.it
Appuntamenti in Agenda
domenica 9 Dic 2018, 14:30

Le macchie magiche

Azioni creative per famiglie e aperte a tutti. Arte italiana verso la modernità offre l’occasione per conoscere gli antefatti, la nascita e la stagione iniziale della pittura macchiaiola. La GAM valorizzerà il dialogo artistico tra Toscana, Piemonte e Liguria nella…

Ingresso 7€ + biglietto famiglia - prenotazione obbligatoria
Continua
Articoli

I dipinti di papà Renoir: Itinerario per bambini alla mostra di Torino

Argomenti

“E quando mi ricapita? – Pensava la Pirì mentre si preparava ad uscire.

Per una volta aveva organizzato tutto e si era presa due ore tonde, tutte per lei.

Le era arrivato, inaspettato, l’invito per l’inaugurazione della mostra su Renoir, alla GAM, e non vedeva l’ora di buttarsi tra quei capolavori, arrivati freschi freschi dal Musée D’Orsay e dal Musée de l’Orangerie di Parigi.

Pubblicato il
Continua
Corsi e Laboratori

Lettere dal regno del colore

Consigliato
Argomenti

Dopo aver fatto un “tuffo” tra i colori, i segni e le parole intense e poetiche visibili nella mostra dedicata a Nicola De Maria, allestita alla GAM dal 6 giugno al 29 settembre 2013, i ragazzi saranno accompagnati nell’ampia Education Area per cimentarsi nella creazione di originali buste da lettera. Ogni partecipante potrà provare diverse tecniche, dalla pittura al collage, per personalizzare alcune buste da poter utilizzare indivi dualmente e realizzarne altre da preparare per contribuire ad un lavoro collettivo. Attività rivolte ai bambini di 11/14 anni.

Continua

Fogli al vento

Consigliato
Argomenti

Un foglio di carta può diventare molte cose ma sicuramente è veicolo primo per la trasmissione di messaggi; può divenire strumento privilegiato per la trasmissione di un pensiero che prende vita in un’immagine o in un racconto. In questo modo può essere letta tutta l’opera di De Maria, dove parole e immagini sono strettamente connesse, tanto da diventare una sorta di “scrittura disegnata” . Nel percorso in museo ai ragazzi verrà chiesto di utilizzare fogli di diverso tipo e dimensione per appuntare suggestioni ed emozioni richiamate dalla lettura delle opere, annotazioni che verranno successivamente arricchite con l’utilizzo del colore nell’attività di laboratorio. Attività rivolte ai bambini di 8- 9- 10 anni. Attività in Mostra e laboratorio Durata : 2 ore Tariffa: 3 euro a ragazzo.

Continua

Nel regno dei fiori

Consigliato
Argomenti

La mostra di Nicola De Maria racconta il lavoro su carta come elemento fondamentale del suo percorso artistico. I numerosi disegni e bozzetti, spesso di dimensioni estremamente ridotte, sono messi in dialogo con imponenti opere parietali realizzate site specific. Entrare nel regno dei fiori significa immergersi in un mondo incantato e fiabesco, ricco di colori e di magia. I suoi disegni sono bandiere della gioia e della forza: suonano le campane fugge l’infelicità dal mondo. I miei disegni sono..fiori magici, usignoli fatati. L’attività che verrà proposta ai bambini permetterà loro di contribuire – attraverso la realizzazione di fiori dipinti – alla creazione dell’universo ideale di De Maria, ricco di gioia, musica e poesia. Attività rivolte ai bambini di 5- 6- 7 anni. Attività in Mostra e laboratorio Durata : 2 ore Tariffa: 3 euro a ragazzo.

Continua

Pittura al metro

Consigliato
Argomenti

L’attività intende avvicinare i bambini al materismo
del colore di Pinot Gallizio in parallelo alla
pittura informale. In particolare si farà riferimento
alle opere di Pinot
Gallizio, dalle quali
emergono le potenzialità
di una pittura
dalla forte componente
gestuale, sperimentale
e ambientale.
La finalità è
fare apprezzare le
sue opere esposte in
GAM, in relazione a
quelle dei protagonisti
del movimento
CoBrA, traendo
riflessioni sulla
mercificazione dell’arte
e suggestioni
dalla pittura industriale
realizzata su
lunghi rotoli destinati
ad essere tagliati e venduti al metro. La rielaborazione
creativa si concentrerà su di una pittura
rapida e densa e sulla sperimentazione
della stampa a “monotipo”.

Continua

Ritrarsi e riconoscersi

Consigliato

Una selezione di sculture ed opere pittoriche
del XIX e del XX secolo, che ritraggono fanciulli,
stimolerà le capacità di osservazione e di interpretazione,
intorno alle modalità di rappresentare
l’infanzia nel passato per arrivare a
proporre una forma espressiva che renda esplicita
l’attuale realtà dei ragazzi. Il progetto prevede
una rielaborazione creativa intorno ad importanti
temi, come la conoscenza e la
descrizione di se stessi e degli altri componenti
della propria classe, attraverso una particolare
forma di ritratto e una riflessione sui lavori
fatti,che permetta di riconoscere le differenze
fisiche e culturali degli individui in un’ottica di confronto, di rispetto, d’integrazione e convivenza
civile.

Continua

Città e metropoli

Consigliato

L’attività si avvale di un preciso riferimento a
rappresentazioni della città nella pittura dell’Ottocento,
per arrivare all’esaltazione della simultaneità
percettiva, delle trasformazioni tecnologiche
della Metropoli industriale,concezione
sviluppata dagli artisti delle Avanguardie che
hanno prodotto opere innovative in ambito internazionale
nella prima parte del Novecento.
Saranno stimolate riflessioni riferite anche alla
nostra realtà attuale, procedendo al confronto
con immagini notturne di Torino, che nel laboratorio
verranno rielaborate creativamente, per
porre in evidenza, ad esempio, i particolari effetti
cromatici e luminosi creati dalle automobili
in movimento nelle vie della città illuminata
con la luce artificiale.

Continua

Profili di nuvole

Consigliato

Le nuvole sono un soggetto affascinante e ricco
di suggestioni, ricorrente nelle opere della
GAM. Gli effetti atmosferici che ne determinano
il colore sono attentamente descritti negli
acquerelli di Giovanni Battista De Gubernatis,
mentre Antonio Fontanesi, attraverso accurati
studi compiuti dal vero, descrive sulla tela uno
spazio infinito, attribuendo alle nuvole forme
e significati simbolici. Tale valenza, unita all’abilità
tecnica nell’uso del colore diviso e nell’armonizzare
forme sinuose, trova una felice
espressione nella famosa opera di Giuseppe
Pellizza da Volpedo Lo specchio della vita.
I diversi profili delle nuvole saranno lo spunto per stimolare l’immaginazione e realizzare tracce
grafiche per costruire un’originale sequenza pittorica.

Continua

Safi il camaleonte

Consigliato
Argomenti

È un progetto ideato per offrire, oltre all’attività in museo, molte piste di ampliamento didattico a scuola anche in chiave interculturale.
La mimesi e gli effetti spiazzanti caratteristici
delle trasformazioni avvenute nella produzione
creativa degli ultimi due secoli, conseguenza
del mutato rapporto degli artisti con la realtà
naturale,sono il tema centrale sia del percorso
in Galleria sia dell’attività espressiva in laboratorio.
Durante l’esplorazione del museo i bambini
possono scoprire alcune opere
scelte nelle Collezioni,
per evidenziare il passaggio
dalla mimesi dell’Ottocento
all’astrattismo e al
concettuale del Novecento dove
però, a sorpresa, ritorna
il tema delle trasformazioni
mimetiche con
Safi il camaleonte, piccolo
animale approdato dal Marocco
e protagonista del video
di Paolo Grassino.

Continua

Autoritratti in forma di

Consigliato
Argomenti

Fare un ritratto di sé non è un’impresa facile
perché comporta la conoscenza della propria
identità. Alcune opere del Novecento, tra le quali
il quadro di Alberto Savinio “Autoritratto in
forma di gufo”, presente nella sala dedicata all’arte italiana tra le due guerre, ci consentiranno
di avvicinarci al tema dell’autoritratto. Esso
sarà affrontato in chiave surreale per far emergere
il carattere nascosto di ognuno che, come
Savinio afferma: “… ora è un gatto, ora un cervo,
ora un maiale. Più di rado un leone. Ancora
più di rado un’aquila… ”In laboratorio, attraverso
l’identificazione con un animale, i bambini
potranno rielaborare l’immagine di sé in modo
che non ricerchi la verosimiglianza fisica ma
quella interiore.
La tecnica utilizzata sarà il collage.

Continua

Storie infinite

Consigliato

Partendo dall’osservazione di alcuni importanti
dipinti delle Collezioni del Novecento, realizzati
da Giacomo Balla, Felice Carena, Carlo Levi,
Jessie Boswell, Francesco Menzio, le classi
individueranno, estrapolandoli dalle opere, personaggi,
scenari, colori e oggetti che diventeranno
i personaggi di un racconto per immagini
“in progress”, da arricchire in laboratorio con
interventi pittorici.La scelta dei soggetti verrà effettuata
dagli allievi direttamente nelle sale del
museo, dove l’attenta osservazione dei particolari
di una selezione di opere darà inizio all’esperienza
della costruzione di una trama narrativa
con i bambini. Ogni gruppo,così,darà vita
a connessioni tra elementi diversi che costituiranno
una serie quasi infinita… di storie.

Continua

Un pittore senza pennelli

Consigliato
Argomenti

Nelle Collezioni GAM è posta in evidenza un’importante
tendenza degli anni Cinquanta del
Novecento volta all’abbandono delle tradizionali
tecniche creative per dar vita a inediti linguaggi
espressivi attraverso un rapporto diretto
con i materiali e con i segni. In alcune città
italiane i pittori compiono scelte significative, in particolare, nell’ambito romano, Toti Scialoja
scopre che il pennello non riesce a seguire lo
svolgersi dei suoi pensieri e decide di percorrere
altre strade. I bambini scopriranno gli sviluppi
della vicenda, sperimentando alla GAM
un’attività che, oltre all’osservazione delle opere
dell’artista romano, comprenderà la lettura
di brani del racconto Toti & topi di Barbara Drudi
e Laura Mocci edito da Lapis e la realizzazione
di elaborati pittorici.

Continua

Le stagioni sul cappello

Il percorso nelle Collezioni dell’Ottocento
prenderà avvio dal
grande dipinto Novembre di Antonio
Fontanesi: un grandioso
paesaggio autunnale che descrive
il sentimento romantico di partecipazione
e di devozione nei confronti della natura dell’artista
emiliano di nascita, ma di formazione
internazionale. La classe, poi, sarà invitata a scendere
in Sala Didattica per costruire, ispirandosi
alle opere osservate al museo, speciali cappelli
con l’interpretazione delle stagioni.

Continua

Favole, arte e sonagli

Consigliato

La storia di “Luì e l’arte di andare nel bosco”, narrata nel libretto della collana editoriale Hopefulmonster “La favola dell’arte”, sarà il pretesto narrativo per condurre i bambini in un percorso di scoperta delle opere di Luigi Mainolfi che fanno parte delle Collezioni GAM. Le sculture di Mainolfi sono definite storie e aneddoti provenienti
da luoghi lontani e l’attività che proporremo
è pensata con l’obiettivo di avvicinare al
patrimonio artistico del museo e al linguaggio
delle forme – piene e vuote –, dei suoni e dei silenzi,
dei colori e dei materiali naturali. In laboratorio
i bambini, seguendo le suggestioni della
visita animata, realizzeranno con l’argilla
sonagli originali, ma anche di antica memoria.

Continua

Le superfici di Dorazio

Argomenti

Ai piccoli esploratori del museo si proporrà un
breve percorso finalizzato alla scoperta di alcuni
capolavori delle Collezioni del Novecento caratterizzati
da significative valenze pittoriche e
cromatiche. Particolare attenzione sarà riservata
alla ricerca creativa di Piero Dorazio, di cui
il museo possiede opere significative, recentemente
acquisite. In Sala Didattica,
per comprendere meglio
ciò che hanno visto, i bambini
saranno invitati a realizzare tracciati
di linee più fitte e più rade,
a intrecciare strisce multicolori
su telai modulari fino a
realizzare una trama collettiva
variopinta e a commentare insieme
la sua resa espressiva.

Continua

Gli animali fantastici portano lontano

Argomenti

L’attività creativa prenderà spunto
da alcune opere della GAM in cui protagonisti
sono gli animali della vita rurale e un animale
con caratteristiche mitico-fabulistiche. Ed è proprio
il Leone urlante (opera di Mirko Basaldella),
che porta sul mantello i segni del suo passato
in Oriente, che recherà l’invito ai bambini per
un viaggio che si snoda tra realtà ed immaginazione, intrecciando tecniche differenti, come il frottage e il collage, per realizzare animali fantastici.

Continua

Intervista plurisensoriale con la materia

Consigliato

Il progetto sarà articolato in due tappe che potranno
essere prenotate singolarmente.
Esso nasce con l’obiettivo di far conoscere i diversi
materiali usati dagli artisti tra Ottocento
e Novecento attraverso una serie di esperienze
plurisensoriali ed espressive. L’iniziativa pertanto,
è indicata anche per bambini non vedenti.

Continua

La premiere aventure de coco a la Gam

Consigliato
Argomenti

La proposta è destinata ai docenti specialisti di
lingua straniera e alle classi che studiano il francese da almeno un anno. Protagonista di questo
percorso integrato scuola/museo è il burattino
Coco, che guiderà i bambini alla scoperta di
Francis Picabia e di una sua opera in Collezione.
Il percorso alterna gioco, riflessione e attività
di laboratorio. Un’esperienza ricca e coinvolgente,
che favorisce l’utilizzo della seconda
lingua. Ai docenti sarà dato in omaggio l’ipertesto di documentazione del progetto e sarà richiesta la partecipazione ad un incontro preparatorio.
È previsto un incontro con la classe in museo, oltre l’appuntamento conclusivo con le famiglie.

Continua
Segnala Evento - Luogo

Torinobimbi.it pubblica le iniziative di chi aderisce al portale. Puoi aderire a Torinobimbi.it e segnalare eventi, corsi, feste, manifestazioni, estate ragazzi.

Contattaci per avere informazioni sulle modalità di adesione.
Se non hai ancora sottoscritto l'adesione puoi segnalarci comunque la tua iniziativa, la pubblicheremo a nostra discrezione.



 
Eventi per bambini a TORINO 
I più utili e divertenti per te e il tuo bambino. 
Iscriviti!
ISCRIVITI


 
close-link