Svizzera in bicicletta: La ciclovia del Rodano

Il punto di partenza di questo tour è Oberwald, situata a 1400 metri d’altezza, ai piedi del ghiacciaio da cui ha origine il fiume Rodano. Da qui seguirete il corso del giovane fiume, scendendo lungo la valle di Goms, in mezzo a prati fioriti profumo di resina fino alle porte di Briga, capoluogo del Alto Vallese. La valle si allarga e il sole riscalda i fianchi delle montagne. Passiamo le vivaci cittadine di Sierre e Sion; la riserva naturale di Pfynwald (Pfynwald) su un grande conoide alluvionale. Le montagne dei “Dents du Midi” dominano la bassa Valle del Rodano, che ora offre un paesaggio di vigneti e frutteti. La meta finale del viaggio è il lago di Ginevra, un piccolo mare argenteo circondato da cime innevate e dai pendii di Lavaux e La Côte. Gli ultimi due giorni sono dedicati al relax; brevi tappe vi permetteranno di girare in tutta tranquillità per Losanna, sede del museo Olimpico, e Ginevra, passando per Nyon con il museo del lago.

Continua

Svizzera in bicicletta: Il lago di Costanza e le cascate di Schaffhausen

Bellissimo itinerario che ci porta a valicare, seguendo quasi sempre le rive del lago, i confini di tre nazioni diverse nell’arco di pochi chilometri: Svizzera, Austria e Germania. Il tour porta all’isola di Reichenau, si continua lungo la pittoresca penisola di Höri, la cittadina svizzera di Stein, poi Diessenhofen, non conosciuta come Stein ma ugualmente carina. Un ponte di legno medievale conduce dall’altra parte del Reno. Gottlieben e’ infatti secondo l’opinione dei suoi abitanti, il più belpaese sul lago di Costanza. Wallhausen si sale su un imbarcazione e si arriva all’antica cittadina di Überlingen. Si attraversano gli estesi vigneti fino alla città dello Zeppelin, Friedrichshafen: vino, frutta e un mozzafiato panorama alpino. A Nonnenhorn si raggiunge l’antico confine tra il Württenberg ed il Bayern. Dopo Lindau e Bregenz, dove si svolge il festival del più grande teatro sull’acqua del mondo, si attraversan la foce a delta del Reno e si entra in una riserva naturale. A Romanshorn, il più grande ed importante porto svizzero sul lago di consigliamo la visita dell’antico centro e dell’isola dei fiori Mainau. Si attraversa il cantone Turgau ricchissimo di mele e si ritorna a Costanza.

Continua

Svizzera in bicicletta: Il lago di Costanza

Bellissimo itinerario che ci porta a valicare, seguendo quasi sempre le rive del lago, i confini di tre nazioni diverse nell’arco di pochi chilometri: Svizzera, Austria e Germania. Il tour porta all’isola di Reichenau, si continua lungo la pittoresca penisola di Höri, la cittadina svizzera di Stein, poi Diessenhofen, non conosciuta come Stein ma ugualmente carina. Un ponte di legno medievale conduce dall’altra parte del Reno. Gottlieben e’ infatti secondo l’opinione dei suoi abitanti, il più belpaese sul lago di Costanza. Wallhausen si sale su un imbarcazione e si arriva all’antica cittadina di Überlingen. Si attraversano gli estesi vigneti fino alla città dello Zeppelin, Friedrichshafen: vino, frutta e un mozzafiato panorama alpino. A Nonnenhorn si raggiunge l’antico confine tra il Württenberg ed il Bayern. Dopo Lindau e Bregenz, dove si svolge il festival del più grande teatro sull’acqua del mondo, si attraversan la foce a delta del Reno e si entra in una riserva naturale. A Romanshorn, il più grande ed importante porto svizzero sul lago di consigliamo la visita dell’antico centro e dell’isola dei fiori Mainau. Si attraversa il cantone Turgau ricchissimo di mele e si ritorna a Costanza.

Continua

Svizzera in bicicletta: da Zurigo a Losanna

Un facile percorso che attraversa tutta la svizzera, da Zurigo al lago di Ginevra. Si parte da Zurigo, cuore economico della confederazione elvetica, ma anche magnifica riserva naturale. Ammirate il Kantzensee e poi rimettetevi in sella fino alla cittadina termale di Baden; prima di giungere ad Aarau, potete vedere l’anfiteatro romano di Windisch. Seguendo il corso del fiume Aare, giungiamo a Solothurn, un’incantevole cittadina medievale dove rilassarsi nei sui caffè; quindi è la volta della riserva naturalistica di Witi, che si estende lungo le rive del fiume, prima che questo si immetta nel lago di Biel. Passato il lago abbandoniamo la Svizzera tedesca ed entriamo nella zona francofona. Visitate il villaggio di Murten, situato sull’omonimo lago e recatevi quindi ad Avenches, magnifica cittadina di epoca romana, che sovrasta la pianura di Broye; in estate la città organizza numerosi festival musicali, ospitati nell’anfiteatro romano. Siamo quasi giunti alla fine del viaggio; la vostra metà e Losanna, sul lago di Ginevra. Prima di raggiungerla percorrerete la valle di Venoge, in cui si trovano numerosi castelli di epoca medievale; pedalate nella zona più fertile della svizzera, caratterizzata da vaste distese di campi di grano ed arrivate infine a Losanna, godendovi il meritato riposo in riva al lago.

Continua

Passau – Vienna: vacanza in bici per tutta la famiglia

La pista ciclabile che corre lungo il Danubio é la più celebre e la più frequentata in Europa sia per lo splendore dei paesaggi e la ricchezza dei monumenti, che per la qualità dei servizi offerti al ciclista. Si parte da Passau e lungo il bellissimo percorso si trovano rovine ed antiche rocche, il mercato di Ashach, il famoso convento di Melk, Tulln la città dei fiori. Percorrere questa pista ciclabile significa immergersi nel cuore del vecchio impero austro-ungarico facendo un viaggio indimenticabile in un recente passato che trova in Vienna, nobile ed elegante capitale, il suo culmine.

Continua

I castelli della Loira: vacanza in bici per tutta la famiglia

La Valle della Loira è il cuore della Francia romantica. La nobiltà francese, sedotta dall’incanto del paesaggio si fece costruire nel “giardino di Francia” queste splendide dimore che costituiscono un insolito complesso di diverse centinaia di castelli e residenze rurali. Questa versione è pensata appositamente per le famiglie con bambini fino a 12 anni. Gli itinerari, i tempi e le visite sono concepiti per dar modo ai bambini di ogni età di divertirsi e svagarsi e allo stesso tempo di scoprire nuovi luoghi e effettuare visite interessanti. Bambini felici, genitori rilassati: ingredienti perfetti per una vacanza indimenticabile. Si pedalerà tra intricate foreste, distese di girasoli e vigneti scoprendo che i castelli delle favole esistono! Chenonceaux, un fastoso ponte sullo Cher; Chaumont, delicata fortezza nella foresta; Blois, dove passò la storia di Francia; Amboise, custode della tomba di Leonardo da Vinci e delle sue meravigliose macchine; Chambord che, con i suoi 380 camini e le 406 sale, rappresenta l’apoteosi dell’epopea castellana della Loira.

Continua

Loira da Re: vacanza in bici per tutta la famiglia

Un soggiorno nel cuore della suggestiva città reale di Amboise, circondata dai vigneti della Touraine e da un patrimonio storico e culturale eccezionale, che potrete scoprire in sella alla vostra bicicletta.
Sarete ospitati in un sontuoso palazzo del 17° secolo, riconvertito in hotel 4 stelle, a pochi passi dal castello e dal parco Leonardo Da Vinci. Questa sarà la vostra base di partenza per visitare alcuni dei più bei castelli della valle della Loira, tra cui il famoso Chenonceaux, e vi accoglierà ogni giorno al vostro ritorno con il suo elegante giardino dotato di piscina all’aperto per un relax da re, dopo le fatiche della pedalata.

 

Continua

Dal lago di Garda a Venezia: vacanza in bici per tutta la famiglia

Dal lago di Garda a Venezia vacanza in bicicletta adatta alle famiglie con bambini. Il viaggio si svolge principalmente su piste ciclabili, strade secondarie ed in parte su sterrati percorribili con biciclette tipo city-bike. e ha una durata di 6 giorni, partenze ogni sabato dal 4 aprile  al 26 settembre. Percorriamo le strade ciclabili del veneto. Partiamo da Lago di Garda e ci dirigiamo verso Verona percorrendo la pista ciclabile del fiume Adige. Ci troviamo nei luoghi di Romeo e Giulietta, dove potremo ammirare i due castelli dedicati a loro, Bellaguardia e Della Villa. La campagna è coltivata a frutta e ortaggi (sono famose le mele di Zevio). Si passa dal paese di Soave con il suo imponente castello. Nella tappa successiva, partiti da Vicenza, si percorre il fiume Bacchiglione fino a Padova, la città di Sant’Antonio. Ancora una tappa che attraversa piccoli paesini e lungo il percorso è possibile vedere molte ville tra cui la famosa villa Foscari detta Malcontenta. Si arriva infine a Mestre, da cui è possibile andare in treno in una decina di minuti fino a Venezia.

 

Continua

Il mare di Sanremo e Imperia: vacanza in bici per tutta la famiglia

Questi tre meravigliosi giorni iniziano con la visita di Porto Maurizio (u Po’rtu in dialetto ligure), delizioso e antico borgo vicino ad Imperia che conserva ancora le caratteristiche del medioevo e le cui molte vie del centro storico sono ancora oggi quasi interamente pedonali. Quindi il programma prevede la  pedalata in bicicletta da San Lorenzo al Mare a Sanremo attraversando borghi caratteristici quali Santo Stefano al Mare (sede del museo del mare) e Riva Ligure, su una meravigliosa pista ciclabile a picco sul mare con scorci panoramici su scogliere, costruita sull’ex ferrovia ora dismessa, che in futuro arriverà fino a Finale Ligure. Quindi con una facile escursione su una strada bianca nel sottobosco, si raggiunge la “sorgente” e poi si percorre la strada del “casone del partigiani”; al rientro si passa nei borghi di Torazza e Clavi. Un’ulteriore alternativa porta per strade pianeggianti e tranquille da Imperia a Cervo, caratteristico borgo medioevale arroccato con torri e mura cinquecentesche, con i “carrugi” da percorrere a piedi, il castello e il museo etnografico. 

 

Continua

Castelli e Parchi: vacanza in bici per tutta la famiglia

Castelli e Parchi vacanza in bicicletta adatta alle famiglie con bambini. Inizio e fine tour a Torino. Gli itinerari sono totalmente pianeggianti; il tracciato è in parte su asfalto, in parte su sterrato. Si percorrono solo piste e percorsi ciclabili. e ha una durata di 5 giorni, partenze tutti i giorni da dal 1 marzo al 15 ottobre. Questo itinerario ci porta a visitare, oltre al centro storico barocco e medioevale di Torino, i numerosi parchi presenti nella cintura di Torino e nell’immediato circondario, il parco del Po, il parco della Pellerina, il famoso parco del Valentino, il parco della Mandria (6500 ettari di bosco), il parco delle Vallere, il parco di Stupinigi, il parco dei Laghi di Avigliana. Lungo il percorso si trovano molte ex residenze dei Savoia tra cui il castello del Valentino, la Palazzina di caccia di Stupinigi, la reggia di Venaria (recentemente ristrutturata e di grande effetto), ma anche piccoli castelli come il Borgo Medioevale a Torino oppure il castello di Avigliana, il cui centro storico medioevale vi lascerà a bocca aperta. Ad Avigliana il pernottamento è direttamente sul lago. Itinerario modificabile a piacere a seconda del numero di giorni che si vogliono fare. Possibile l’unione con l’itinerario Terre della Cavalleria.

 

Continua