Difficoltà di lettura o di scrittura o nel far di conto… che sia dsa?

Consigliato

 Spesso con un tono che denota fastidio sentiamo dire che “adesso i bambini sono tutti dislessici”, quasi fosse riprovevole aver individuato una delle cause più diffuse per le difficoltà scolastiche che molti bambini incontrano. I disturbi dell’apprendimento scolastico oggi vengono riconosciuti con maggiore facilità rispetto ad un tempo e questo ha fatto sì che regolamenti scolastici e vere e proprie leggi siano stati promulgati in favore degli studenti.

Pubblicato il
Continua

La proposta psicomotoria nell’asilo nido

Consigliato
Argomenti

La proposta psicomotoria può trovare spazio e applicazione anche nell’ambito dell’asilo nido, a patto che venga posta adeguata attenzione ai tempi, agli spazi, al materiale utilizzato e al ruolo dell’insegnante, nonché ad una progettualità educativa nella quale l’attività psicomotoria occupi un ruolo importante.
L’intento è quello di fornire al bambino una proposta educativa in cui abbia modo di vivere il proprio corpo in una dinamica psicologica, attraverso il gioco, la relazione e il movimento.

Pubblicato il
Continua

Autismo

Consigliato
Argomenti

Il termine “autismo” viene utilizzato per la prima volta dallo psichiatra Bleuter, ad indicare quel particolare “ripiegamento su se stessi e sul proprio mondo interno, che caratterizza alcuni soggetti schizofrenici”.
Tuttavia saranno Leo Kanner nel 1943, ed un anno più tardi, Hans Asperger, a definire e descrivere la patologia autistica, con ampie osservazioni, tuttora attuali.

Pubblicato il
Continua

Disgrafia e intervento psicomotorio

Consigliato
Argomenti

Tra i Disturbi dell’Apprendimento, la Disgrafia, intesa come difficoltà di controllo motorio nella scrittura, può prevedere, in termini riabilitativi, l’intervento psicomotorio, solitamente con buon esito.
Inoltre la terapia psicomotoria può essere molto utile in alcune difficoltà di lettura, laddove esse si presentino associate a problemi di lateralizzazione, di orientamento spaziale e temporale.

Pubblicato il
Continua

Il ruolo del movimento nella terapia psicomotoria

Consigliato
Argomenti

Alcune lettere inviatemi, attraverso la rubrica, da genitori, educatori e insegnanti, descrivono bambini in difficoltà nell’espressione motoria, laddove il movimento, frenetico o mancato, è motivo di preoccupazione per gli adulti.
Con l’inserto precedente, e con quello a seguire, cerco di approfondire i presupposti teorici e le modalità con cui l’approccio psicomotorio affronta tali tematiche.

Pubblicato il
Continua

Disturbi minori del movimento

Consigliato
Argomenti

Goffaggine e forte insicurezza, oppure iperattività e impulsività, sono alcune tra le espressioni con cui si possono manifestare i disturbi minori del movimento, patologia non così evidente come altre della funzione motoria, tuttavia motivo d’ostacolo per l’autonomia individuale nella vita di tutti i giorni.

Pubblicato il
Continua