I giochi più stimolanti e creativi da fare con il tuo bambino

Pubblicato il
Consigliato
Argomenti
Autore
Giorgia Cozza
Casa Editrice
Newton&Compton
Collana
Grandi Manuali Newton
Anno prima edizione
2018
Pagine
413
ISBN
9788822722799

Più di trecentocinquanta giochi per divertirsi, trascorrere dei momenti felici, imparare cose nuove, stare bene insieme. Con il manuale I giochi più stimolanti e creativi da fare con il tuo bambino si gioca da 0 a 6-7 anni, in casa, all’aperto, da soli, in compagnia di un genitore o con gli amichetti.

Un libro che ti accompagna negli anni della crescita

Punto di partenza del volume, la consapevolezza che giocare per un bambino è importante. Di più. Fondamentale. Attraverso il gioco il bambino scopre la realtà, conosce se stesso e il mondo che lo circonda, sviluppa le sue abilità psico-motorie, allena le competenze cognitive, impara e… si diverte. Insomma, giocare è una cosa seria. D’altronde è proprio attraverso il gioco che tutti i cuccioli apprendono i “fondamentali” della vita adulta.

Ecco perché è tanto importante che i genitori accompagnino il loro bambino in questo percorso di scoperta, apprendimento e maturazione che passa proprio attraverso il gioco.

Il nuovo manuale di Giorgia Cozza, giornalista e scrittrice specializzata nel settore materno-infantile, contiene una rosa ricchissima di idee per giocare con il proprio bambino da quando è piccolissimo, si parla dei primi mesi di vita, fino ai primi anni di scuola primaria. Le attività proposte sono adeguate alle diverse tappe di sviluppo e possono favorire una crescita serena ed equilibrata.

Giochi creativi, di fantasia e di movimento

Alcune proposte sono tratte dal patrimonio dei giochi tradizionali, altre sono inedite, e sono pensate per giocare in casa e all’aperto, in cortile o in mezzo alla natura. I giochi di fantasia e i giochi di movimento – che non prevedono l’uso di giocattoli o accessori particolari, ma di semplici oggetti di uso domestico -, permettono al bambino di giocare in modo creativo, stimolando l’immaginazione ed esercitando mente e corpo.

E a proposito di creatività, ci sono tante idee per costruire giocattoli fai da te (idee semplici a portata di genitore a corto di tempo o poco portato per il fai da te!), regalini per i parenti, cartelloni… utilizzando materiali di riciclo o trovati nella natura. Un’attività che al bambino piace perché gli dà modo di creare qualcosa insieme al genitore e sperimentare la soddisfazione di poter dire: “L’ho fatto io!”

Il volume comprende anche una sezione dedicata ai giochi da fare in compagnia con idee per far divertire il proprio bambino quando a casa ci sono due o tre amici, e per intrattenere un bel gruppo di bambini in occasione di una festa.

Giochi che si concentrano sulle emozioni

Punto forte e peculiarità del volume, il fatto di aver dato spazio alle emozioni, con la proposta di interessanti attività per aiutare il bambino a comprendere meglio, esprimere e rielaborare sentimenti e sensazioni.

“Negli ultimi decenni ci si è concentrati molto sullo sviluppo cognitivo del bambino” si legge nel volume. “Ai genitori sono state offerte tante indicazioni per garantire ai loro piccoli stimoli sempre adeguati per favorire la maturazione intellettiva. Purtroppo però è stato trascurato un aspetto altrettanto importante dello sviluppo: quello emotivo. Ma noi siamo fatti di emozioni.

La capacità di accogliere e gestire sensazioni e stati d’animo è determinante per il nostro benessere psico-fisico. Ecco perché in questo libro ci sono diverse proposte per aiutare il bambino a prendere confidenza con questa parte importante della realtà.

Grazie all’aiuto dei genitori, i bambini possono muovere i loro primi passi nel mondo delle emozioni, un mondo complesso e delicato, con più sicurezza e serenità”.

Giocare con le storie

Le storie, le fiabe, i racconti si prestano per creare dei giochi bellissimi e trascorrere ore piacevoli stimolando creatività e immaginazione. Si tratta di un passatempo adatto per ogni occasione, un valido alleato per un pomeriggio di pioggia, quando il bimbo è malato ed è meglio evitare giochi scatenati, in auto se il tragitto da affrontare è lungo, nella sala d’attesa del dottore o aspettando il proprio turno in qualche ufficio.

Raccontare o inventare insieme una storia, oltre a essere divertente, è un modo per conoscersi meglio: dando voce alla fantasia, possono emergere pensieri, paure, emozioni del momento. Questa sezione comprende diversi spunti per giocare con le storie e anche per “metterle in scena” con l’aiuto di vari modelli di burattini fai da te.

Giochi che aiutano e giochi salva-mamma

Chi ha un bambino piccolo lo sa, ritagliarsi del tempo per terminare un’incombenza, dedicarsi alla preparazione della cena o anche solo andare in bagno tranquilli, spesso è un’utopia. L’autrice, che essendo mamma di quattro figli conosce bene questa situazione, propone alcuni giochi salva-mamma che intrattengono il bimbo per alcuni minuti, in modo tale che il genitore possa dedicarsi  anche a qualcos’altro senza che il piccolo si lamenti o protesti.

Ci sono poi i giochi che aiutano il bambino, delle attività “mirate” pensate proprio per superare qualche difficoltà o paura specifica (come la paura del pediatra o il rifiuto del vasino) e per aiutare il genitore a gestire situazioni particolari quali viaggi, uscite al ristorante, pomeriggi di pioggia e giorni di malattia. Un gioco può essere d’aiuto anche per superare un periodo difficile, in cui il nervosismo o la stanchezza rischiano di guastare le giornate di grandi e piccini.

Giocando si rinforzano la relazione e l’intesa

Filo conduttore del volume, la convinzione che la relazione tra genitori e figli passa anche da qui, si costruisce e si rafforza attraverso i momenti di gioco. “Perché quando un genitore gioca insieme al suo bambino il messaggio che viene trasmesso è: ti dedico tempo e attenzione, mi piace stare con te, ti voglio bene” considera Giorgia Cozza. “E non c’è nulla di più importante per un bambino, per crescere bene, per crescere felice.

Ma giocare insieme è un’opportunità preziosa anche per il genitore, che ha l’occasione di riscoprire un mondo-bambino, dove il tempo rallenta, si alleggerisce, si colora di magia”.

Una lettura utile e interessante per i genitori, i nonni, le baby sitter. Un libro ricco di spunti per trascorrere del tempo giocando piacevolmente con il proprio bambino.

Breve presentazione del libro

Segnala Evento - Luogo

Torinobimbi.it pubblica le iniziative di chi aderisce al portale. Puoi aderire a Torinobimbi.it e segnalare eventi, corsi, feste, manifestazioni, estate ragazzi.

Contattaci per avere informazioni sulle modalità di adesione.
Se non hai ancora sottoscritto l'adesione puoi segnalarci comunque la tua iniziativa, la pubblicheremo a nostra discrezione.



 
Eventi per bambini a TORINO 
I più utili e divertenti per te e il tuo bambino. 
Iscriviti!
ISCRIVITI


 
close-link